Quella ragazza che andava al lavoro

Anne Marie D'Amico uccisa in Canadà in un attentato: a Pietrapertosa - paese d'origine - una targa ricordo per quella ragazza
Il 23 aprile del 2018 a Toronto (Canada) una ragazza di 30 anni, Anne Marie D’Amico, stava andando al lavoro. Come ogni giorno.
Era su Yonge Street poco lontano dalla sede del suo ufficio: l’Invesco, una società di gestione degli investimenti con sede negli Stati Uniti, dove era analista della gestione delle performance aziendali.
Anne Marie aveva studiato Loretto Abbey Catholic Secondary School e poi aveva conseguito la laurea alla Ryerson University, era socia del Tennis Canada e del Badminton & Racquet Club of Toronto; era stata volontaria della organizzazione caritatevole giovanile Live Different e nel 2015 e 2017 era stata nella Repubblica Dominicana dove aveva aiutato nella costruzione di case e scuole.
Il 23 aprile del 2018 a Toronto (Canada) un uomo noleggia un van e decide di uccide deliberatamente: si capirà qualche tempo dopo che questo assassino cercava una vendetta contro le donne.
Anne Marie D’Amico portava un cognome lucano: la famiglia D’Amico proveniva da un piccolo paese della Basilicata, Pietrapertosa, dove oggi (domenica 28 luglio 2019), presenti i genitori, Carmela e Rocco, e la sorella Frances (nella foto con il sindacodi Pietrapertosa Maria Cavuoti) è stata scoperta una targa per ricordare la ragazza.
In Canada la famiglia per ricodare Anne Maria ha creato una fondazione per combattere la violenza contro le donne Fondazione Anne Marie D’Amico.

Lascia un commento