Barbieri ed estetiste, il primato di svizzeri e tedeschi

Tra i numeri che girano sotto l’ombrellone questi della Camera di Commercio di Milano (che ha uno dei centri studi più accurati ma anche più capaci di essere sul “pezzo”) su quanti stranieri svolgano le attività di parrucchiere ed estetista contribuiscono a dare un colpo ai ricorrenti luoghi comuni.

Un terzo di parrucchieri ed estetisti stranieri che operano in Italia viene da Germani, Francia Svizzera e Belgio!

Certamente – per rimanere agli stereotipi –  i cinesi sono i più numerosi (1,5%) e ci sono pure i brasiliani (0,1%) !

La provincia dov’è più facile essere serviti da un parrucchiere o da un’estetista “straniero” è quella di Teramo: il 13,5 % delle imprese del settore è in mani estere! Poi c’è Milano (12,1%), indi seguono Avellino e Lecce (11,7%).

 

 

Lascia un commento