La mappa del fisco, Caporetto del meridionalismo piagnone

Come si spiega la mappa dell’Agenzia delle Entrate nella sintassi del meridionalismo che assegna le colpe dello stato paracomatoso del Sud al rapporto con lo stato e il resto del Paese? Nella mappa il Sud passa da “Niente da dichiarare” a “non siamo angeli” al predominante “rischio totale”.

Qualcuno può pensare che ci sia un sano di mente che possa continuare a credere alla favoletta degli sfruttati quando le province del “rischio totale” sono solo al Sud e ci sia qualcuno che possa investire un proprio euro un province dove risiedono 11,2 milioni di abitanti e dove l’alta pericolosità fiscale e sociale si sposa con un bassissimo tenore di vita?

Meridionalisti beceri, accattoni e servi. Parrucconi e con cattedre universitarie e consulenze ben pagate dal potente di turno.

Quanti danni hanno fatto alle teste dei meridionali, quante risorse hanno contribuito a far allontanare’ Non ci sarà nessun tribunale, nessun Tar e nessuna Corte dei Conti che potrà mai giudicarli. Solo la storia. Ma purtroppo la storia ha bisogno di tempo.

Lascia un commento