Nestbeschmutzer

Nestbeschmutzer

Nestbeschmutzer

  • Posted by Gianni Molinari
  • On 5 Aprile 2016
  • 0 Comments

Il tedesco è capace di incredibili sottigliezze concettuali: una lingua che forse proprio per questo ha cullato, con la sua ricerca del dettaglio, la grande filosofia.

Alcune parole tedesche -sostanzialmente intraducibili con una sola omologa in altre lingue – riescono a descrivere nella loro completezza alcuni fenomeni del nostro tempo.Nestbeschmutzer è una di queste.

Nestbeschmutzer è letteralmente l’insozzatore del suo nido: la famiglia, la chiesa, il partito, lo stato, il mondo al quale appartiene. Si può insozzare un nido anche provando a fare qualcosa di buono. Ma per i tedeschi – come raccontano Vanna Vannuccini e Francesca Pedrazzi in Piccolo Viaggio nell’anima tedesca – “tutto quello che danneggia il nido o distoglie dalla sua sacralità è una profanazione”.

 

Un Nestbeschmutzer fa generalmente più danni alla collettività di quanti vantaggi riesce a procurare a se stesso, ma ha la presunzione di plasmare le cose, di governare i flussi, di condizionare il futuro.

Alla fine è un produttore di macerie, ma i produttori di macerie non hanno nessuno che li contrasta.

 

0 Comments

Leave Reply