Perchè Feltri e Chirico possono dire quello che vogliono

Vedo un grande sdegno per le affermazioni sulla moralità di noi meridionali fatte dalla Chirico e prima ancora sul nostro qi da Vittorio Feltri, con richiesta di intervento dell’Ordine dei giornalisti e la dispensazione di punizioni di ogni tipo!

‪Chirico e Feltri dicano pure ciò che vogliono, quante volte gli pare e dove gli pare e in compagnia di chi gli pare.

Venendo dalla periferia della periferia sono abituato a ogni genere di insulto geografico e razzista dispensato con nonchalace anche in molti degli ambienti meridionali (e napoletani) non appena quelle intellettuali orecchie non odono propagato l’eco del loro “pensiero”. Sono gli stessi ambienti che oggi cavalcano il bianco cavallo dell’indignazione e della protesta!

Vedo dignità sparsa copiosamente ovunque e certo non sarà una condizione economica diversa a determinare moralità (che per la verità trovo più presente tra gli umili e i poveri) o quozienti intellettivi.

Campo bene lo stesso, anche senza vedere le trasmissioni di Mario Giordano e co. ma anche senza i difensori d’ufficio della mia terra che sono le scorie del meridionalismo becero e accattone che da 50 anni campa sulle spalle dei meridionali e permette a ciarpame umano di cui sopra di parlare del sud nei succitati termini.

Lascia un commento