La casa

Case

Dopo una giornata di tira e molla è andata giù la prima casa costruita abusivamente a Ischia. Protagonista della demolizione una ruspa della Procura. Nei mesi scorsi erano andate giù altre case, aveva provveduto la natura oltraggiata.

In tutta la Campania ci sono almeno – dati Legambiente – 60mila case costruite abusivamente.

Ogni tanto la natura provvede autonomamente: alluvioni, terremoti, frane. L’uomo ci mette di più e soprattutto cerca di evitare. La storia è ricca di condoni edilizi e assimilati. Quasi ogni porcheria trova la comprensione dei governanti.

Una casa abusiva non è solo un oltraggio al territorio è un complesso sistema di arricchimento. Non si pagano gli oneri previsti per le costruzioni (cd Bucalossi o come si chiama ora) che è il contributo del proprietario per la realizzazione dei servizi primari. Casa abusiva chiama lavoro in nero. E poi acquisti di materiale in nero.

Chi sta nella legge sa quanto vale essere onesto.

E allora non è proprio il caso di intenerirsi. Per una casa abbattuta 10mila ugualmente abusive si salveranno.

Lascia un commento